SWITCH GALLERY: IL NUOVO SHOWROOM DI FIMA TRA VIRTUALE E REALE

SWITCH GALLERY: IL NUOVO SHOWROOM DI FIMA TRA VIRTUALE E REALE

FIMA inaugura Switch Gallery: uno showroom virtuale di rubinetteria per accogliere clienti e collaboratori in modalità phygital, fisica più digitale.

___

CONDIVIDI

Switch Gallery, nuovo showroom virtuale di Fima Carlo Frattini
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Guardare al futuro e adattarsi alle sfide del presente pensando a scenari nuovi. Non paragonabili a quelli esistenti. Semplicemente diversi.

Con questo spirito, in piena pandemia, Fima Carlo Frattini ha inaugurato Switch Gallery, uno spazio espositivo aziendale che diventa showroom virtuale.

E’ una superficie di 300 mq direttamente nel cuore dell’azienda, destinata ad accogliere clienti ed addetti ai lavori secondo le forme che le preferenze personali o le necessità vorranno.

In Switch Gallery possono infatti convivere contemporaneamente due mondi, il virtuale e il reale, proprio come raccontano le ultime tendenze del phygital marketing, con una curiosa crasi tra PHYsical e diGITAL.

Gli obiettivi restano comuni in tutti i casi: formazione, presentazione, condivisione.

E sopra a tutti accoglienza, intesa come coinvolgimento diretto nel progetto e nella vision aziendale di Fima.

Switch Gallery, nuovo showroom virtuale di Fima Carlo Frattini

UNO SPAZIO ESPOSITIVO PER LA PRESENTAZIONE INTERATTIVA DELLA RUBINETTERIA

Switch Gallery è un luogo iconico. Una piattaforma sospesa i cui confini sono sottolineati da file di luci a led, con precisi portali di accesso che invitano all’ingresso. Di certo non un tradizionale showroom per esporre prodotti e novità dell’azienda, ma un’idea nuova di esperienza immersiva che si percepisce al primo sguardo.

Da un lato un ledwall con il brand aziendale fa da trait d’union.  Al centro un grande banco di lavoro mobile da allestire per le singole occasioni. E poi, lineari ed allineati, i moduli destinati alla presentazione dei prodotti più innovativi.

Sono strutture flessibili, mobili e facilmente configurabili in relazione alle necessità. Montano prodotti funzionanti, con temi ben individuati per far respirare la filosofia aziendale e lasciare che l’acqua accompagni ogni racconto.

Perché se è vero che, in presenza, le novità si possono vedere e toccare, anche a distanza non sia difficile percepirne il valore e interagire con gli elementi, con la sensazione di “toccarli con mano” anche solo virtualmente.

Ne è un esempio l’attuale allestimento dello showroom, dove il filo conduttore è l’ambiente doccia.

In ogni modulo ci sono diverse configurazioni per illustrare il nuovo sistema Switch declinato nelle tre tipologie: incasso, a mensola e a colonna.

Le soluzioni si completano con uno o più soffioni della nuova serie Still nelle finiture bianco o nero, oppure  con le versioni In e Out del soffione O3.

Immediata risulta la percezione delle molteplici possibilità che Fima propone per ampliare la ricerca del benessere.

Switch Gallery, nuovo showroom virtuale di Fima Carlo Frattini

UN ALLESTIMENTO FLESSIBILE PER DEDICARSI ALLA FORMAZIONE

Già dal nome “Switch Gallery” racconta la sua vocazione ad essere uno spazio versatile, capace di cambiare rapidamente la sua configurazione per adattarsi alle diverse esigenze, anche di formazione.

La possibilità di concentrarsi ogni volta su singoli progetti o concetti aiuta a rendere più chiari gli argomenti anche alle presenze virtuali.

Lavorare su prodotti funzionanti consente poi una formazione a 360°, non solo legata alle collezioni a catalogo, ma anche alle modalità e alle possibilità d’uso degli articoli, interagendo live con chi li sta presentando.

La sfida futura sarà fare formazione sulla scelta e l’abbinamento tra materiali e finiture, inserendo la rubinetteria tra gli elementi cardine del progetto.  Ed organizzare qui workshop operativi fisici o digitali con architetti, progettisti e addetti ai lavori.

Crediamo fortemente che questo spazio flessibile e attrezzato con le migliori tecnologie permetta di centrare l’obiettivo.

Switch Gallery, nuovo showroom virtuale di Fima Carlo Frattini

UNO SHOWROOM DIGITALE PER CONDIVIDERE LE ESPERIENZE

Alla base del progetto Switch Gallery si sente forte l’esigenza di cambiare il livello di dialogo con la rete di partner, architetti e clienti. C’è la volontà di incontrarsi, accorciare le distanze e di accogliere nel cuore dell’azienda per far vivere un’esperienza più diretta e immersiva , dando voce alle persone che in Fima ci lavorano quotidianamente.

L’opportunità di pensare allo showroom come un palcoscenico virtuale consente di ampliare il pubblico, ma non deve venir meno l’attenzione alla percezione del singolo. Per questo abbiamo ragionato sulla convivialità e sullo stile dell’accoglienza da vivere in Switch Gallery.

Switch Gallery, nuovo showroom virtuale di Fima Carlo Frattini

Non sarà difficile creare un’atmosfera amichevole durante gli incontri,  seduti tra le gradinate che si affacciano sullo spazio espositivo o confrontandosi intorno al banco di lavoro per creare moodboard da appendere ai moduli espositivi.

Ma lo stesso clima deve respirarsi anche negli eventi online. Più uno scambio e un confronto che una lezione frontale. Ecco perché lo spazio di accoglienza non può essere sfondo, ma deve diventare protagonista offrendo occasioni di interazione con i materiali, gli articoli e la stessa acqua. Oltre che ovviamente favorire il contatto fra i partecipanti.

UNA FORMA DI ACCOGLIENZA CHE GUARDA AL FUTURO

Switch Gallery resta uno spazio in divenire. Un contenitore a disposizione di idee e progetti futuri. Potrà ospitare eventi, persone, webmeeting...o magari diventare lo stand di una potenziale fiera virtuale.

Uno stimolo importante anche per i nostri collaboratori e area manager che sanno oggi di avere a disposizione una risorsa in più per interagire con i clienti.

In una realtà come quella di Fima, in cui l’accoglienza è sempre stata al centro di un preciso progetto per farsi conoscere, la Switch Gallery rappresenta un’opportunità nuova per concretizzare la vision del brand.

Con un invito a creare legami e a farli crescere nel tempo aldilà della modalità di incontro, fisica e digitale che sia.

>> GUARDA IL VIDEO del primo evento realizzato nella SWITCH GALLERY

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

___ ARTICOLI CORRELATI ___

Lorenzo Damiani e Kazuyo Komoda collaborano con FIMA
#DESIGN

BAGNI E CULTURE A CONFRONTO NELLE MOODBOARD DI LORENZO DAMIANI E KAZUYO KOMODA

Una moodboard per immaginare con FIMA l’ambiente bagno ideale. Un parallelo che fa emergere l’importanza della scelta dei materiali per definire il progetto.

____ LEGGI DI PIÚ
#DESIGN

WELLNESS ATTITUDE: IL NUOVO CATALOGO FIMA ATTRAVERSA LE SFUMATURE DEL BENESSERE PARTENDO DALL’ACQUA.

Il catalogo Wellness Attitude è un percorso emotivo attraverso l’ambiente doccia. Tanti spunti per creare una piccola spa privata a casa propria.

____ LEGGI DI PIÚ