FIMA TECH CHROMIUM: LA CROMATURA INNOVATIVA DEI RUBINETTI DI FIMA

FIMA sviluppa il processo di cromatura FIMA TECH CHROMIUM. Una ricerca di eccellenza qualitativa che valorizza la scelta del cromo trivalente.

___

CONDIVIDI

Continuare ad investire  in ricerca ed innovazione. Anche quando gli standard raggiunti sono già notevoli. Anche quando i margini di miglioramento sembrano ridotti.

E’ questa la filosofia con cui Fima affronta ogni progetto. Ed è questa la motivazione che ha portato allo sviluppo del nuovo processo di cromatura FIMA TECH CHROMIUM.

Una ricerca di eccellenza qualitativa che valorizza e rende ancora più performante il cromo trivalente.

LA CROMATURA RESPONSABILE: SOLO CROMO TRIVALENTE PER FIMA TECH CHROMIUM.

La scelta di utilizzare solo cromo trivalente, per il 100% della produzione, non è nuova per Fima.
Abbandonare il cromo esavalente, riconosciuto cancerogeno e dannoso per gli ambienti di lavoro aziendali è venuto naturale. Soprattutto per salvaguardare la salute e la sicurezza delle persone che ogni giorno lavorano per produrre i nostri rubinetti.
Questo ancora prima che le normative imponessero delle limitazioni importanti sia per l’Italia sia per l’export, perché assumersi la responsabilità dei propri prodotti e delle persone è da sempre un valore che ci distingue.
Ma l’esperienza acquisita in questi anni di utilizzo del cromo trivalente ha spinto Fima a guardare ancora oltre.

LA CROMATURA ECCELENTE: FIMA TECH CHROMIUM ALZA GLI STANDARD DELLA QUALITA’

La cromatura a base di cromo trivalente deriva dall’automotive. Traslando una tecnologia da un settore ad un altro può accadere che i fattori di ottimizzazione non corrispondano perfettamente ai nuovi requisiti desiderati  O meglio, che ad un certo punto il know-how acquisito faccia intravedere la possibilità di alzare ulteriormente gli standard qualitativi e le performance dei processi, focalizzandosi sulle nuove condizioni d’uso.

Per questo FIMA ha deciso di investire per sviluppare un nuovo processo di cromatura dedicato esclusivamente alla rubinetteria ed ai requisiti del settore idrosanitario. 

Una scelta di specializzazione, condivisa con alcuni ricercatori e fornitori, che ha dato risultati di eccellenti premiando l’impegno costante dell’azienda.

FIMA TECH CHROMIUM parte da una soluzione calibrata di Cromo trivalente ai solfati, ma è soprattutto una successione meticolosa di accorgimenti tecnico- funzionali, di step e settaggi degli impianti che consentono di controllare al meglio ogni fase di lavorazione per ottenere un prodotto più performante.

Una sequenza sperimentata in ogni dettaglio, non solo ripetibile ma sviluppata esattamente su misura per il reparto galvanico Fima.

Dal punto di vista estetico il risultato ottenuto è notevole: maggiore lucentezza e definizione anche per linee di prodotto con lavorazioni particolari. Pensiamo ad esempio alle superfici tridimensionali della collezione Spillo Tech nelle texture Cross, Vertical o Godronata.

Ma è nelle caratteristiche meccaniche che il processo esprime al meglio le sue potenzialità. Un perfetto controllo degli spessori garantisce infatti una resistenza alla corrosione senza precedenti.

Lo dimostrano chiaramente i test effettuati in nebbia salina, in cui i rubinetti sono sottoposti a condizioni ambientali estreme e raggiungono valori  ben aldilà degli standard normativi.

Un livello di eccellenza che coinvolge, già oggi, l’intera produzione Fima. E che conferma e mantiene la componente GREEN del processo.

LA CROMATURA A IMPATTO ZERO: FIMA TECH CHROMIUM E’ ECOSOSTENIBILE

Scegliere il cromo trivalente come punto di partenza per Fima Tech Chromium significa pensare ad uno sviluppo sostenibile anche dal punto di vista ambientale.

Già dal 2017 Fima investe su un innovativo impianto galvanico a ciclo chiuso, dotato di aspiratori ed abbattitori di fumo, per eliminare gli odori,  e di sistemi di filtraggio dell’acqua talmente efficaci da consentirne il riuso e il ricircolo.

Un sistema virtuoso che da un lato limita le emissioni in atmosfera, perché non forma aerosol di cromo, e dall’altro riduce sensibilmente gli scarti di lavorazione come i fanghi, che altrimenti dovrebbero essere termo distrutti o stoccati in discariche. Ecco perché parliamo di processo ad impatto zero.

E’ da questo impianto di cromatura, dotato di 44 vasche, che Fima riesce ad ottenere l’intera gamma di finiture galvaniche a catalogo: cromo, cromo nero, nickel e oro per le collezioni bagno e wellness più innovative, come SO e O3,  ma anche  bronzo e rame antico per le serie bagno più articolate e per l’ambiente cucina, come nel miscelatore lavello Settanta29.

Precedente
Successivo

A minimizzare l’impatto ambientale globale di FIMA  contribuisce anche l’impianto fotovoltaico aziendale: 500 MW di energia autoprodotta ogni anno che vanno ad alimentare i vari reparti, anche quello galvanico.

Una vocazione GREEN di lungo corso che non smette di raggiungere traguardi importanti e di essere da stimolo per costanti miglioramenti.

>> GUARDA IL VIDEO del reparto CROMATURA FIMA

FIMA CARLO FRATTINI S.P.A.
Via Borgomanero, 105 – 28010 Briga Novarese (NO) – Italia

Tel. + 39 03229549 ra
Fax +39 0322956149

C.F. / P.IVA vat n. it 00581 420031
Reg. imp. 6718 Novara – rea 133931

Mecc. no005923
Cap. sociale
710.000,00

 

© All rights reserved

SEGUICI SU